News

Letture e approfondimenti per imprenditori (e non solo).

  • 0

    I freni alla crescita. Se la produttività scompare dal discorso pubblico

    di Gianni Toniolo Il presidente della Bce ha scelto l’università di Tel Aviv, che gli ha conferito il dottorato ad honorem, per dire che la crisi economica della zona euro «è alle nostre spalle». L’annuncio non sorprende. Dal 2014, la zona euro – al netto dell’Italia – cresce dell’1,8% l’anno. La crescita per abitante si avvicina molto a quella degli Stati Uniti. Questi ultimi stanno entrando nell’ottavo anno di una ripresa non eccezionale ma solida, tanto che dobbiamo forse aspettarci un normale rallentamento, come storicamente è spesso successo dopo il sesto anno di espansione ciclica. Nel complesso, l’economia mondiale è cresciuta dal [...]

  • 0

    Politica economica. Dietro la ripresa

    Da luglio 2014 il deficit italiano nel sistema dei pagamenti UE è di nuovo in peggioramento. Il nodo degli investimenti produttivi (e esteri) che ancora non tornano Nell’ultimo anno. Si registrano deflussi netti di capitali dal nostro Paese per 105 miliardi di euro La Germania. A Berlino accade il contrario: gli afflussi sono superiori alle uscite di Federico Fubini Guardate la figura qui a fianco. La prima impressione è che sia una farfalla che apre le ali. L’ala in alto appartiene alla Germania, quella sotto la riga è dell’Italia. Ma sono ali strane, che tornano ad allargarsi verso la coda [...]

  • 0

    La spinta di Draghi per la crescita. E ora più credito

    Tagliato il costo del denaro, misure contro la discesa dei prezzi. Il presidente Bce: e non è finita qui. Borse su, cala lo spread Nuove risorse alle banche che dovranno finanziarie di più aziende e famiglie. di Francesco Daveri Un ampio pacchetto di misure e l’annuncio che altre potrebbero seguire. Nel luglio del 2012 Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, con una frase riuscì a rasserenare un clima che si stava facendo pericoloso per la moneta unica. Disse: faremo qualsiasi cosa per difendere l’euro. Ieri a Francoforte il messaggio è stato ancora più chiaro e accompagnato da concrete, forti [...]

  • 0

    Realta’ dei numeri, illusioni italiche. Con la testa sotto la sabbia

    di Lucrezia Reichlin Quasi sessant’anni fa Ennio Flaiano immaginò la storia, divertente e malinconica, di un marziano atterrato a Roma e poi ricevuto dalle maggiori autorità. Ma che cosa accadrebbe oggi, se un inviato proveniente da Marte, terminato un viaggio di ricognizione nel mondo, giungesse in Italia per incontrare ministri e banchieri, politici e industriali, deciso a farsi un’idea del nostro Paese? Proviamo a ipotizzarlo. Dopo avere intercettato grande ottimismo per la ripresa incipiente, il nostro marziano torna in albergo e riguarda gli appunti preparati dai suoi esperti. L’Italia ha oltre il 130 per cento nel rapporto debito-Pil, in crescita: [...]

  • 0

    Dalla crisi un paese diverso

    di Mario Deaglio Sul finire del 2008, mentre le Borse precipitavano e le imprese del suo paese denunciavano perdite stellari, il presidente americano George W. Bush fece di tutto, nei suoi discorsi e nei documenti pubblici, per non usare mai la parola crisi, preferendo termini più blandi e meno allarmistici come «rallentamento produttivo» o «inversione di tendenza». Il che fu negativo, per gli Stati Uniti e per il mondo, in quanto portò a un’iniziale sottovalutazione di quanto stava effettivamente succedendo e determinò un grave ritardo negli interventi per arginare gli sviluppi negativi. Nell’Italia (e nell’Europa) di oggi, succede l’esatto contrario: [...]

© 2013 | 2017 Studio Ragazzo-Pescari Professionisti Associati - All rights reserved. P.iva 01224480473