News

Letture e approfondimenti per imprenditori (e non solo).

  • 0

    Commenti. Serve un riformismo radicale per rendere inclusiva la crescita

    di Mario Calderini e Stefano Micelli Il nuovo conflitto sociale, ha scritto Guido Tabellini sulle pagine del Foglio una decina di giorni fa, mette a confronto chi dispone dei mezzi economici e le competenze per affrontare la globalizzazione e chi dalla globalizzazione è sopraffatto. Se ci ostiniamo a guardare la politica e la società con gli occhi del Novecento non andiamo lontano: la contrapposizione fra capitale e lavoro spiega poco le tensioni sociali ed economiche di questi anni e fa ancora più fatica a spiegare i fenomeni politici che da queste tensioni derivano. Per contro, ragionando sull’opposizione fra sommersi e salvati dalla [...]

  • 0

    Crescita dimenticata. Promesse mancate sulle tasse

    Il taglio della pressione fiscale sembrava essere un obiettivo comune a tutte le forze politiche prima del 4 marzo. Ma nella manovra approvata di tagli ce ne sono ben pochi: la pressione fiscale — tranne che per pochi — aumenterà. Specie con le tasse locali di Francesco Giavazzi Quale è il problema più urgente da risolvere oggi in Italia? Di fronte a questa domanda i cittadini, almeno secondo il sondaggio pubblicato oggi dal Corriere, non hanno dubbi: per tre italiani su quattro la risposta è «il lavoro». Non il welfare o l’assistenza, cioè pensioni e reddito di cittadinanza: questi vengono molto [...]

  • 0

    Programma per la crescita. Un Piano industriale per l’Italia delle competenze

    La proposta Tre parole chiave per favorire la costruzione di un futuro anziché pensare solo ad abolire di Carlo Calenda e Marco Bentivogli La fine degli stimoli della Bce, l’evoluzione, certo non orientata a maggior flessibilità, dell’Eurozona e la restrizione dei parametri di valutazione sugli Npl, renderanno il 2018 un anno potenzialmente critico per la tenuta finanziaria del Paese. L’unica strada percorribile è quella di continuare a muoversi lungo il “sentiero stretto” percorso in questa legislatura ovvero riduzione del deficit, aumento di Pil e inflazione. Per il 2019 il Documento di economia e finanza prevede un rapporto deficit/Pil allo 0,9%. Eventuali margini [...]

  • 0

    Politica e fiducia. La macchina dell’incertezza

    di Luca Ricolfi Si fa presto a dire fiducia. Anzi a pretenderla dai cittadini. Nell’estate scorsa, di fronte ai primi dati Istat che mettevano in forse le certezze governative di qualche mese prima, il ministro dell’Economia dichiarava: «Alle famiglie dico: dovete avere allo stesso tempo fiducia e dovete spendere al meglio le risorse aggiuntive che vi vengono trasmesse». Qualche mese dopo, siamo ai primi di gennaio di quest’anno, l’Istat rivela che le famiglie non hanno obbedito affatto, e gli 80 euro li hanno usati soprattutto per pagare le tasse e risparmiare. Ma la politica non sembra avere capito, la lezione, [...]

  • 0

    Per crescere, niente scorciatoie

    Lavoro, lo scambio anziani-giovani Una staffetta senza virtù di Alberto Alesina Un anno e mezzo fa l’ex ministro Elsa Fornero diceva agli italiani che avrebbero dovuto lavorare più a lungo: anche fino a 67 anni. Oggi il ministro Enrico Giovannini spiega loro che debbono lasciare l’impiego prima, per fare spazio ai giovani attraverso quella che viene chiamata «staffetta generazionale». Vale a dire, un dipendente accetta di lavorare meno ore, con meno stipendio o di andare in pensione con una qualche penalizzazione, purché la sua azienda assuma un giovane.

© 2013 | 2017 Studio Ragazzo-Pescari Professionisti Associati - All rights reserved. P.iva 01224480473