News

Letture e approfondimenti per imprenditori (e non solo).

  • 0

    Gestione d’impresa. Punti impresa digitale, il network camerale al servizio delle imprese

    di Alessandro Pescari In questi ultimi anni il Piano nazionale Industria 4.0 (declinato in Impresa 4.0) ha rappresentato un traino fondamentale per (ri)orientare il processo produttivo delle imprese, con una svolta al tradizionale modello di business e ponendo le basi per un cambiamento verso il “digitale”. Ecco quindi che le imprese più strutturate hanno effettuato notevoli investimenti in risorse hard e soft, beneficiando di un più adeguato sistema produttivo e traendo vantaggio dalla leva fiscale (e non solo) alla base del piano 4.0. Al riguardo il professor Marco Perona, ordinario dell’Università di Brescia e socio fondatore di IQ Consulting, ha [...]

  • 0

    Il caso produttività. La spirale negativa da evitare

    di Lucrezia Reichlin Assumiamo, irrealisticamente, uno scenario benevolo: una coalizione stabile e riformista nella prossima legislatura. Quali dovrebbero essere le priorità di questo ipotetico governo? Oltre all’ordinaria amministrazione e al rispetto della stabilità dei conti pubblici, un governo capace di mettere in campo iniziative con un orizzonte di medio e lungo periodo dovrebbe affrontare il problema numero uno dell’Italia: la produttività. Dalla metà degli anni Novanta — da ben più di vent’anni — la crescita della produttività in Italia è rallentata non solo rispetto al passato, ma anche rispetto agli altri Paesi europei. Dalla produttività dipende la crescita di lungo [...]

  • 0

    Tra vincoli e regole. L’ecosistema pubblico che manca alla crescita

    di Michele Tiraboschi Si fa un gran parlare di Industria 4.0. Crescono la produzione industriale (+3) e l’export (+8%). Ancora di più gli investimenti in quei beni materiali ed immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi (+11%). Tutti dati superiori a quelli della Francia e, fatta eccezione per la produzione industriale, della Germania. La fase I del piano Calenda ha portato i frutti sperati e potrebbe agevolare la firma, da tempo attesa, del “patto della fabbrica”. Difficile ipotizzare, tuttavia, cosa potrà accadere nel medio e nel lungo periodo, quando l’effetto degli incentivi sarà terminato. Bene le nuove [...]

  • 0

    Commenti e inchieste. Così la politica industriale torna protagonista

    di Alberto Bombassei Il «Manifesto per l’Italia delle competenze» lanciato sul Sole 24 Ore dal ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda e dal segretario della Cisl Marco Bentivogli riporta al centro del dibattito politico il principale dei nodi che il sistema Paese dovrà affrontare nei prossimi anni: riattivare un meccanismo di crescita sostenuta, almeno di pari livello a quella dei Paesi nostri competitor, mantenerla stabilmente nel tempo e rendere così fisiologica la creazione di posti di lavoro qualificato per le giovani generazioni. Ma soprattutto, uscendo da un equivoco durato troppo a lungo nel nostro Paese, il Manifesto di Calenda [...]

  • 0

    Hi Tech. La doppia lezione di Yoox: l’hi-tech in Italia esiste, va solo agevolato

    In Italia qualcosa è stato fatto grazie al piano Industria 4.0. Ma è evidente che è necessaria un’azione sia a livello nazionale sia a livello europeo di Daniele Manca Il Made in Italy ormai è noto non è solo quello delle tre F: furniture, food and fashion (arredamento-design, cibo e moda). Ieri si è avuta la prova che anche sull’hi-tech il nostro Paese può dire la sua. Il gruppo svizzero del lusso Richemont (controlla marchi come Cartier e Montblanc), ha lanciato un’offerta d’acquisto totalitaria sulla Ynap. La società di vendite on line prende origine dalla italiana Yoox creata nel 2000 dall’imprenditore [...]

© 2013 | 2017 Studio Ragazzo-Pescari Professionisti Associati - All rights reserved. P.iva 01224480473