News

Letture e approfondimenti per imprenditori (e non solo).

  • 0

    Commenti. Serve un riformismo radicale per rendere inclusiva la crescita

    di Mario Calderini e Stefano Micelli Il nuovo conflitto sociale, ha scritto Guido Tabellini sulle pagine del Foglio una decina di giorni fa, mette a confronto chi dispone dei mezzi economici e le competenze per affrontare la globalizzazione e chi dalla globalizzazione è sopraffatto. Se ci ostiniamo a guardare la politica e la società con gli occhi del Novecento non andiamo lontano: la contrapposizione fra capitale e lavoro spiega poco le tensioni sociali ed economiche di questi anni e fa ancora più fatica a spiegare i fenomeni politici che da queste tensioni derivano. Per contro, ragionando sull’opposizione fra sommersi e salvati dalla [...]

  • 0

    Il ministro per lo sviluppo economico. Calenda: “Industria 4.0, i miei conti. In arrivo altri 10 miliardi di incentivi”

    «Sarà un salto per le imprese e per il lavoro. Ancora poche le aziende italiane che innovano e internazionalizzano. Recuperare in fretta per evitare un altro choc» di Carlo Calenda Globalizzazione e progresso tecnologico accompagnano da sempre l’evoluzione dell’uomo e dal XV secolo in poi hanno iniziato ad accelerare fino a quando, alla fine del XX secolo, hanno preso un ritmo mai prima sperimentato che ha profondamente messo in crisi il nostro tessuto economico, sociale, culturale e politico. Le classi dirigenti liberal democratiche dell’Occidente, per le quali progresso scientifico e internazionalizzazione hanno sempre rappresentato dogmi indiscutibili, non hanno compreso che [...]

  • 0

    Intervento. Politiche attive, lavoro 4.0, garanzia giovani, crisi: le priorità per la manovra

    L’occupazione giovanile. Nella legge di bilancio dovremo inserire misure per favorirne assunzioni con interventi mirati e permanenti di Giuliano Poletti Per far fronte alle ricadute della doppia crisi finanziaria, che tra il 2008 e il 2013 aveva cancellato 900 mila posti di lavoro e fatto esplodere il ricorso agli ammortizzatori sociali in tutte le forme possibili, nel triennio 2014/2016 ci siamo concentrati principalmente sull’obiettivo di creare, attraverso incentivi e misure fiscali, le condizioni di fiducia per far ripartire l’economia e recuperare l’occupazione perduta, aumentando la quota di contratti stabili. Il risultato è stato che l’occupazione è aumentata ad un tasso [...]

  • 0

    Un modello in difficoltà. Le virtù del libero scambio e i rischi del neoprotezionismo

    Fallimento. E’ ormai quasi certo che il trattato tra Stati Uniti ed Europa (Ttip) non verrà mai ratificato: troppe resistenze al di là e al di qua dell’Atlantico di Angelo Panebianco Proprio mentre l’accordo sul clima ufficializza la volontà di Cina e Stati Uniti, nonostante le rivalità crescenti, di co-gestire alcuni problemi complicati (anche se gli effetti pratici dell’accordo restano incerti e dubbi), il mondo occidentale si indebolisce vistosamente. Si allarga la distanza fra il Nuovo e il Vecchio Continente. È ormai quasi certo che il trattato di libero scambio Stati Uniti/Europa (Ttip) non verrà mai ratificato: troppe resistenze al [...]

  • 0

    Psicologia e ripresa / La depressione degli italiani e il rischio Paese

    L’Italia può e deve cogliere l’occasione della nuova globalizzazione di Carlo Bastasin C’è nel nostro Paese uno stato di ansia e malcontento che può definirsi come uno specifico «malessere italiano». Una condizione dell’animo che sbalordisce quando si arriva da fuori: si esprime nelle avverse condizioni economiche, ma ha ormai natura sociale e perfino profondità psicologica. Economia e psicologia coincidono d’altronde nel termine «depressione», un sentimento caratterizzato dalla sfiducia nel futuro che è al tempo stesso individuale e collettiva. Ma è anche un sentimento asociale, in cui la reazione individuale può aggravare il declino collettivo: i giovani fuggono all’estero, le imprese [...]

© 2013 | 2017 Studio Ragazzo-Pescari Professionisti Associati - All rights reserved. P.iva 01224480473