News

Letture e approfondimenti per imprenditori (e non solo).

  • 0

    Commenti. Perché la nazionalizzazione di Alitalia è illegale e sbagliata

    di Gianfilippo Cuneo La decisione del governo di nazionalizzare l’Alitalia è illegale, sbagliata da una punto di vista industriale e finanziario, e non serve nemmeno a creare occupazione; come ho scritto su questo giornale il 4 maggio 2017, e come hanno scritto sempre economisti, esperti del trasporto aereo e investitori professionali, è una decisione anche antistorica perché va contro le logiche di business del settore. Non c’è dubbio che la decisione implica un aiuto di Stato, che però non è preceduto, come impone la legge, dalla preventiva approvazione della Commissione europea. In passato, le violazioni (cioè i due interventi finanziari [...]

  • 0

    Economia civile. Ciò che è bene per la società, lo è anche per l’impresa

    di Stefano Zamagni Oggi abbiamo bisogno di parlare di responsabilità civile dell’impresa perché le dimensioni culturali, politiche, sociali dell’ambiente in cui l’impresa opera, sono essenziali per il suo successo. La stagione della società taylorista, in cui la governabilità dell’azienda era tutto quel che si chiedeva al management è alle nostre spalle. La concezione che separa i fatti dai valori, i risultati dall’etica, le motivazioni estrinseche da quelle intrinseche di chi lavora, è diventata una palla al piede. Concepire l’impresa come merce che può essere comprata e venduta significa dimenticare che le imprese in quanto organizzazioni alle quali la società assegna [...]

  • 0

    Il dibattito e le idee. Industria 4.0, la mano pubblica rafforza le aggregazioni

    di Fabrizio Onida Merita un plauso di incoraggiamento il ministro Calenda per il varo del programma Industria 4.0, che offre una visione dei temi trasversali per il futuro del nostro apparato produttivo e di ricerca tecnologica, superando l’approccio notarile dei rapporti annuali del Mise e l’ottica un po’ accademica del Piano nazionale di ricerca (Pnr) del Miur. Bene la rinuncia a procedure macchinose (bandi, concertazioni ministeriali, decreti attuativi, fidejussioni bancarie…) che nel recente passato hanno contribuito (assieme ad altre cause prettamente politiche) a uccidere sul nascere la coraggiosa idea di Industria 2015. Bene anche la spinta decisa agli investimenti, crollati [...]

  • 0

    Industria 4.0. Incentivi fiscali per progetti di lungo respiro

    di Fabrizio Onida L’annuncio del “Patto Roma-Berlino”, siglato lo scorso 14 ottobre dalle Confindustrie italiana e tedesca, potrebbe forse incoraggiare il nostro governo a meglio definire le modalità di realizzazione del “Piano nazionale Industria 4.0, 2017-2020” come esempio di una nuova politica industriale. Con le parole del nostro Piano Industria 4.0, il settore privato è chiamato a mobilitare i suoi (purtroppo ormai pochi!) maggiori player con un «limitato numero di capifiliera in grado di coordinare il processo evolutivo delle catene del valore», coinvolgendo le numerosissime Pmi e riconoscendo il «ruolo chiave di prestigiosi poli universitari e centri di ricerca per [...]

© 2013 | 2017 Studio Ragazzo-Pescari Professionisti Associati - All rights reserved. P.iva 01224480473