News

Letture e approfondimenti per imprenditori (e non solo).

0

Lo psicologo Steven Pinker. “Il mondo in crisi sarà salvato dai nuovi illuministi”

Davos A volte per risolvere un problema, può essere utile cambiare prospettiva. Steven Pinker, 63 anni, psicologo, linguista e docente all’Università di Harvard, suggerisce di ritornare ai valori dell’Illuminismo per portare nuova ispirazione in un  mondo dominato dalle divisioni ideologiche e dall’oscurità (dei titoli dei media). “Perché nel mondo c’è tanto dolore e come renderlo migliore? Come possiamo dare significato e scopo alla nostra vita? Sono domande imponderabili, molte persone trovano risposte nella violenza e nel terrorismo. Ma c’è una lista di valori alternativi”, sostiene Pinker. e al World Economic Forum di Davos rilancia quelli dell’Illuminismo, l’età dell’oro della società.

“L’Illuminismo si poggia su quattro pilastri: ragione, scienza, umanesimo e progresso – afferma -. Molte persone in realtà ne abbracciano gli ideali, inconsapevolmente. Se non gli diamo un nome, però, non riusciamo a difenderlo e siamo messi da parte”. Tutto inizia con la ragione, che “non è negoziabile”, dice Pinker, riconoscendo che “gli esseri umani per natura non sono particolarmente ragionevoli, ma sono capaci di ragione, se creano le giuste istituzioni”.

E finisce con il progresso alla base del benessere umano. E questo può essere misurato: dall’aspettativa di vita, che è salita a 80 anni in Europa; dalla prosperità, cresciuta enormemente a partire dalla rivoluzione industriale e che ha permesso di ridurre la povertà estrema oggi scesa al 10% nel mondo.

dal Corriere della Sera del 25.01.2018

© 2013 | 2017 Studio Ragazzo-Pescari Professionisti Associati - All rights reserved. P.iva 01224480473