News

Letture e approfondimenti per imprenditori (e non solo).

  • 0

    Gestione d’impresa. Nuova Sabatini, riaperto lo sportello

    di Alessandro Pescari Il 7.02.2019 ha riaperto lo sportello on-line per la presentazione delle domande di accesso agli incentivi della “Nuova Sabatini”, rifinanziata con il D.M Sviluppo Economico 28.01.2019 (G.U. 7.02.2019, n. 32) con 480 milioni di euro. Le agevolazioni permettono l’accesso al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese a sostegno dei finanziamenti forniti da banche e intermediari finanziari, oltre a un contributo del MISE. L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing) e può essere assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% dell’ammontare del finanziamento. Il finanziamento deve avere durata non superiore a [...]

  • 0

    Gestione d’impresa. Legge di Bilancio 2019/2: novità per investimenti d’impresa

    di Alessandro Pescari Come di consueto, la legge di Bilancio interviene su molteplici temi sia a carattere finanziario, sia di specifiche previsioni che impattano su soggetti diversi. In particolare, tra le varie disposizioni, si contano diversi commi che introducono significative misure per sostenere le imprese anche dal lato delle risorse finanziarie. Premesso quanto sopra, si passano in rassegna le novità più significative proponendone una sintesi (riferimento art. 1): – comma 206. Al fine di promuovere gli investimenti in capitale di rischio degli operatori professionali, lo Stato, tramite il MISE, può sottoscrivere quote o azioni di uno o più Fondi per il Venture Capital o di uno o [...]

  • 0

    Commenti. Un’ICE dinamica al servizio delle eccellenze

    di Fabrizio Onda Nell’intervista di Carmine Fotina al neo presidente dell’Ice Carlo Ferro (“Useremo la blockchain per tutelare il Made in Italy”) pubblicata martedì su questo giornale emerge un ampio spettro di obiettivi di azione, giustamente centrati sulla digitalizzazione come strumento per potenziare le piattaforme esportative delle imprese. Mi auguro che i nuovi vertici dell’Agenzia Ice, condividano due esigenze: dare continuità alle migliori azioni innovatrici intraprese dalle precedenti gestioni negli scorsi anni, e al tempo stesso, realizzare un’agenda che – oltre a qualificare sempre meglio il tradizionale ruolo di accompagnamento delle imprese alle più importanti fiere settoriali nazionali e internazionali e di [...]

  • 0

    Commenti. La madre di tutte le riforme? Spendere bene

    di Gustavo Piga Nella nota congiunturale dell’Ufficio parlamentare di bilancio spicca una tabella che riassume le condizioni attuali al ribasso della congiuntura mondiale. A fronte di una crescita 2019 del 3,5%, sempre trainata dai Paesi emergenti (+4,5%), sono i Paesi avanzati a segnare, come da decenni a questa parte, il passo, con una crescita minore al 2 per cento. Eppure all’interno del mondo sviluppato la condizione del convalescente è variegata: si passa dal 2,5% statunitense al solito 1% in meno dell’area euro, al solito 1% in meno addizionale dell’Italia. Non si pensasse tuttavia che questa particolare congiuntura europea al rischio [...]

  • 0

    I conti pubblici. Carlo Messina (Intesa Sanpaolo): ” Ripartire dai punti di forza. La crescita? Va ridotto il debito”

    Il banchiere: subito i cantieri per ospedali e scuole. Legami più stretti con l’Europa di Nicola Saldutti Ma l’Italia che Paese è? Sembriamo sempre in bilico tra l’essere un disastro o conservare una grande capacità di recupero. E di conquistare posizioni di leadership assolute, nonostante tutto. Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, di ritorno da Londra dove ha incontrato i principali investitori internazionali per presentare il bilancio della banca, dice una cosa: «Se nel 2019 l’economia italiana sta rallentando è il momento di mettere in campo nuove misure per tornare a crescere nel 2020. Partendo dai nostri punti di [...]

  • 0

    Crescita dimenticata. Promesse mancate sulle tasse

    Il taglio della pressione fiscale sembrava essere un obiettivo comune a tutte le forze politiche prima del 4 marzo. Ma nella manovra approvata di tagli ce ne sono ben pochi: la pressione fiscale — tranne che per pochi — aumenterà. Specie con le tasse locali di Francesco Giavazzi Quale è il problema più urgente da risolvere oggi in Italia? Di fronte a questa domanda i cittadini, almeno secondo il sondaggio pubblicato oggi dal Corriere, non hanno dubbi: per tre italiani su quattro la risposta è «il lavoro». Non il welfare o l’assistenza, cioè pensioni e reddito di cittadinanza: questi vengono molto [...]

  • 0

    Gestione d’impresa. PMI, raccolta capitali di terzi semplificata

    di Alessandro Pescari La Consob, con delibera 9.11.2018, n. 20686, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 29.11.2018, n. 278, ha apportato modifiche al regolamento Consob 14.05.1999, n. 11971 e s.m.i. (regolamento emittenti) relative alla soglia di esenzione dall’obbligo di pubblicare un prospetto per l’offerta pubblica di titoli in attuazione del Regolamento (UE) 2017/1129 (Regolamento Prospetto). Con questa delibera, tra l’altro, si è inteso favorire le PMI (Piccole, medie imprese) per la raccolta di capitali di terzi, innalzando la soglia di esenzione (da 5 a 8 milioni di euro) dall’obbligo di pubblicare un prospetto informativo, soggetto ad approvazione dell’Autorità di vigilanza. In tale [...]

  • 0

    L’analisi. Il nuovo regime forfettario per gli autonomi è un incentivo all’occultamento dei ricavi

    di Dario Stevanato Il “nuovo” regime forfettario è, a prima vista, una mera estensione di quello precedente; in realtà, l’innalzamento della soglia a 65 mila euro e la scomparsa degli altri requisiti di accesso (spese di lavoro dipendente e beni strumentali non eccedenti determinati importi) oltre ad allargare la platea degli interessati al regime ne modifica altresì la filosofia di fondo. Il regime forfettario è stato in origine pensato per soggetti “minimi”, per dimensioni e assenza di struttura organizzativa. E il suo principale vantaggio consisteva non tanto nell’aliquota ridotta (15 per cento) rispetto a quella altrimenti applicabile a redditi comunque [...]

  • 0

    Commenti. Imprese, perché la realtà è molto diversa dalla teoria

    di Gianfilippo Cuneo La realtà che si vive dentro le medie aziende italiane è molto diversa dalla narrazione che economisti e politici fanno delle cause della stagnazione del Pil. Conosco bene, in quanto investitore professionale di private equity, decine di aziende italiane che la crescita se la vanno a cercare nel mondo e dimostrano come molti luoghi comuni dell’economia siano diametralmente opposti alla realtà. Prendiamo per esempio il grido d’allarme sull’aumento dello spread, che farebbe aumentare il costo del finanziamento delle imprese e quindi diminuire gli investimenti. Le imprese investono perché individuano delle opportunità di mercato, e lo fanno con [...]

  • 0

    Gestione d’impresa. “Imprese in Ripresa 2.0″ – nuovo accordo per il credito 2019

    di Alessandro Pescari Rilevata la necessità di intervenire per rafforzare la ripresa economica, anche alla luce di una tendenziale stagnazione, in data 15.11.2018, l’ABI e le Organizzazioni imprenditoriali Alleanza delle Cooperative Italiane (AGCI, Confcooperative, Legacoop) CIA-Agricoltori Italiani, CLAAI, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confedilizia, Confetra, Confimi Industria, Confindustria e Rete Imprese Italia (Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confersercenti) hanno sottoscritto l’Accordo per il Credito 2019. La misura ha per oggetto: – la sospensione, per un periodo massimo di 12 mesi, del rimborso della quota capitale dei finanziamenti, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie e nella forma tecnica del leasing. In questo secondo caso, [...]

  • 0

    Commenti. Lo Steve Jobs degli aspirapolvere che ama e prepara ingegneri naif

    A tu per tu. Sir James Dyson, 71 anni, tra i più ricchi d’Inghilterra e la nuova sfida: ha già assunto 400 ricercatori e investito 2 miliardi di sterline per sviluppare un’auto elettrica – “Il prodotto è il re e conta molto più del design” di Riccardo Barlaam Sir James Dyson è un uomo curioso. Ossessionato dagli aerei e dai flussi d’aria. Inventore, ingegnere, imprenditore. Qualcuno in modo un po’ riduttivo lo ha definito «lo Steve Jobs degli aspirapolvere». Partito anche lui da un garage, da un’ostinata sfida per creare il primo aspirapolvere senza sacchetto per la moglie, una sfida [...]

© 2013 | 2017 Studio Ragazzo-Pescari Professionisti Associati - All rights reserved. P.iva 01224480473